Golia, Tom Brady, il campione dei campioni, ha un sorriso da pubblicit perfetto, stampato sulla faccia da consumato attore hollywoodiano e cinque anelli in una sola mano, tanti quanti i Super Bowl conquistati (record). Ha una risposta per tutto e sembra non andare mai in difficolt Davide, Nick Foles, ha l tranquilla e gli occhialini da intellettuale, si emoziona davanti a certe domande e ha un un po persa davanti a quel trambusto che gli gira improvvisamente attorno. Golia il quarterback di una corazzata, i New England Patriots, all finale di quella che pu ormai definirsi una autentica dinastia.

In pi ecco il contributo del jazz, con il riconoscibile e apprezzatissimo timbro della tromba di Fabrizio Bosso e del sax di Stefano Di Battista. A loro affidata la missione: rendere omaggio ai grandi della musica italiana, reinterpretando brani di Lucio Dalla, Adriano Celentano, Francesco De Gregori e Lucio Battisti. Non mancher garantisce Godano, il tributo a Enzo Jannacci..

Modena la fa da padrone a muro, Civitanova soffre e il primo parziale finisce 25 16. Anche nel secondo set l ha un approccio migliore rispetto ai cucinieri, il finale tiratissimo, si gioca punto a punto, e Modena la spunta 29 27. Civitanova si prende il terzo parziale, 22 25, ma nel quarto l scappa via e si impone 25 23..

Sulle piattaforme online sono comparsi diversi commenti critici. Intenzione di lasciare il lavoro? oppure: funzionario pubblico manca di consapevolezza ricorda Suzuki, solo per citarne alcuni. Suo padre, Muneo Suzuki, ex parlamentare di lungo corso, l subito difesa: che le persone abbiano punti di vista diversi.

Alessandra Magni annuisce: “Sto ragionando se chiedere un part time e venire a Milano solo due o tre giorni a settimana”. Vilma Battagliotti sotto choc: “Lavoravo a Roma, ho accettato il trasferimento a Milano per avvicinarmi a casa. Viaggio da dieci giorni e questo aumento arrivato all Giuseppe Callagher se lo aspettava: “Ma pensavo fosse di 20 euro, non di pi Invece la “metropolitana d non poi cos alla portata di chi viaggia abitualmente.

“Secondo me come tutti i miei pezzi scanzonati, in realt lo molto meno di quanto sembri. Amo l proprio per questo. Fa arrivare pi facilmente messaggi anche molto polemici, come quello di chi come me non ama le forme stereotipate, le diete pericolose, i prodotti di bellezza testati sugli animali.

Se la vita privata e intima di Claudia Cardinale stata bloccata da quella prima violenza, fisica, e da quella seconda, emotiva, costretta a nascondere a tutti, prima di tutto al bambino, quel figlio nato fuori dal matrimonio, quella cinematografica decollata in quegli anni. Dopo Monicelli venne Germi con Il maledetto imbroglio, dove lei era la servetta “salvata” da sicura incriminazione dal commissario interpretato dallo stesso regista, poi la ragazza che rifuta Il bell Marcello Mastroianni perch impotente, poi La viaccia di Bolognini e Cartouche di Philippe de Brocacon con quello che diventer uno dei suoi pi cari amici, Jean Paul Belmondo (“eravamo molto uniti”). Nel 1960 intanto c stato il primo incontro con Luchino Visconti (“avevo un piccolo ruolo ricorda ma il mio ricordo pi importante Visconti con un megafono in mano che, durante una rissa, urlava Non mi ammazzate la Cardinale”) e anche il primo con Alain Delon, anche se le scene insieme erano poche.