Costruito nel 1935, l che ospita la Maison du Danemark a Parigi, aveva bisogno di un restauro. A pochi passi dall de Triomphe, sugliChamps lysées, questa istituzione culturale dedicata alla Danimarca, ufficialmente inaugurata nel 1955, è un punto di riferimento importante nella Ville Lumiére per tutto ciò che riguarda la cultura del grande Nord (fino al 30 aprile in mostra c’è The poetics of space, della pittrice danese Anette Harboe Flensburg). A vincere l concorso di ristrutturazione il duo di Studio GamFratesi, composto dalla danese Stine Gam e dall Enrico Fratesi.

Ero alla festa di San Cosimo e Damiano che la pi importante: ogni anno tutti gli zingari della zona, Rosarno, Catanzaro Gioia Tauro, Reggio si riuniscono dalle otto di sera alle sette di mattina. Ho bevuto e ballato, poi sono andato a dormire. I santi hanno fatto un vero miracolo e infatti ho fatto male ad andare via, avrei dovuto restare l e avere in diretta la notizia” aveva raccontato, saputo della nomina italiana..

Hogan ha truccato il suo widget WhoLinked (un plugin molto popolare tra i proprietari di blog) con cookie. Qualsiasi visitatore di qualsiasi blog che avesse quella cookie veniva considerato da eBay cliente di Hogan, facendogli guadagnare molti soldi. Con una cifra di quasi 30 milioni di dollari in 13 anni, Hogan divenne il principale partner di eBay; ma la sua attività era ovviamente sospetta.

Un inno all Il volumeKaleidoscope edito da Gestalten è una vetrina di case che sfuggono aogni tentativo di classificazione. Vere e proprie wunderkammer ricche diarredi unici e combinazioni eccentriche quasi dei setcinematografici personalizzate e calibrate sull’estetica dei padroni di casa, al di là di mode e tendenze.Ildesign degli interni è un collage di materiali e atmosfere, decorazione e suggestioni. Un lavoro che richiede abilità e competenza, come la curatela di una mostra, talento per la scenografia, conoscenza del design, dell e dell scrivonoi curatori Sven Ehmann, Robert Klanten e Victoria Pease..

La Juventus sbarcata quest nel pianeta del calcio femminile: ha rilevato il titolo del Cuneo e adesso guida la classifica di serie A, staccando tutte le rivali (solo il Brescia riesce a tenere il passo). La societ strutturata a livello professionistico: staff tecnico, medici, campo di allenamento, il presidente Andrea Agnelli che ha Natale ha regalato a tutte le ragazze una 500. Le calciatrici sono seguite con attenzione, e ricevono anche un discreto rimborso spese (la capitana Sara Gama prende intorno ai 50.000 euro all Non sono professioniste, anche se vorrebbero esserlo come succede all La Juventus ora guida una “campagna” per staccare il calcio femminile, almeno quello di vertice, dalla Lega Nazionale Dilettanti e portarlo sotto l della Figc.