I ragazzi hanno riaperto il tempio, abbandonato da tempo e più volte saccheggiato, e hanno ripristinato parte dell’edificio, che si sviluppa su una superficie molto ampia. Alla chiesa, si aggiunge anche l’annesso convento, un tempo usato come scuola. “Il nostro decoro è la solidarietà, apriamo le porte alla speranza!”, recita lo striscione appeso stamattina sulle grate della chiesa.

“Era un’amicizia affettuosa”, ricorda il cantautore romano, “facevamo insieme quello che fanno due amici: cene, cinema, qualche concerto, ci siamo frequentati nella vita non nella musica, con le famiglie, a Roma o all’Argentario, una faccenda privata, normale. E non parlavamo molto di musica. Cos come mi era accaduto con De Andr o con Dalla, si era amici e basta”..

4. I diritti della personalità ed il loro rapporto con le attività giornalistiche. Natura e contenuti dei diritti della personalità: nome, immagine, onore, reputazione, identità personale. Sky sarà protagonista anche dell’esposizione pubblica dei progetti dell’iniziativa “Dall’Albero del Design”, che hanno riutilizzato il legno dell’albero di Natale Sky di piazza Duomo al fine di realizzare prototipi di arredi urbani innovativi. L’evento, sostenuto da Sky Academy e Politecnico di Milano Dipartimento di Design, si svolgerà all’interno del Teatro Agorà della Triennale di Milano (Viale Alemagna, 6), ed ospiterà 23 progetti dei 70 studenti del Politecnico di Milano. L’attività ha come obiettivo, spiega Sky, “sviluppare la cultura dell’innovazione e della sostenibilità, nonché il sostegno al talento dei giovani e la creatività”..

La bandiera del governo siriano stata issata a Douma, l’ultima zona insorta vicino a Damasco, segnando per il regime di Bashar al Assad la ripresa del controllo su “l’intera Ghouta orientale”. Lo ha annunciato l’esercito russo. “Un evento importante per la storia della Repubblica araba di Siria si verificato oggi: la bandiera del governo siriano stata issata su un edificio nella citt di Douma e segna il controllo di questo localit e quindi della Ghouta orientale nella sua interezza”, ha detto il generale russo Yevgeny Yevtushenko, citato dalle agenzie russe.

Il primo ministro dell’Anp Rami Hamdallah ha chiesto che Israele venga riconosciuto responsabile di quello che ha definito “omicidio premeditato” di palestinesi nella Striscia di Gaza. Sul suo account ufficiale di Facebook Hamdallah ha chiesto alla “comunit internazionale di riconoscere a Israele la piena responsabilit dell’omicidio premeditato del nostro popolo” per aver sparato e ucciso 15 civili palestinesi, oltre al ferimento di altre centinaia. Alla comunit internazionale, il premier dell’Anp chiede anche di prendere “azioni decisive per mettere fine all’occupazione, fornire protezione internazionale al popolo palestinese e trovare una soluzione allo status finale, soprattutto la questione dei rifugiati in base a quanto prevede la Risoluzione 194 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite e la creazione di uno Stato palestinese indipendente con Gerusalemme come sua capitale”..