“Non sono per niente brava a socializzare dopo un evento. A volte mio marito considera maleducato il fatto che io voglia precipitarmi in macchina subito dopo, ma non mi sento obbligata a restare. Non amo le conversazioni spicciole e sono gi sovraccarica per l’occasione in s perci quando tutto concluso, sono pronta ad andare.

Tra esattamente sette giorni infatti saremo nel pieno di uno dei due ponti che portano al primo maggio: qualche giorno di festa che servirà a scaldare i motori della macchina dell’accoglienza. Ma oltre al mare, ai bagni e agli alberghi il nostro territorio avrà ben poco da offrire se non il buon vecchio classico: nessun evento particolare che possa in qualche modo attrarre i potenziali turisti incerti e i vacanzieri di aprile. Una carenza che investe un po’ tutti i nostri Comuni costieri, nessuna eccezione.

GIMPS, cos come altri progetti simili, una grande rete di computer messi a disposizione da migliaia di volontari in tutto il mondo, che donano alla scienza parte della potenza di calcolo inutilizzata dai loro PC durante le normali operazioni oppure durante la notte. Grazie a GIMPS, Curtis e il suo team hanno potuto contare su un supercomputer virtuale da 160.000 processori in grado di compiere 150 trilioni di operazioni al secondo. Un computer modulare e potente quanto basta a fare calcoli su numeri enormi.

I primi cambogiani (insieme ai vietnamiti e ai vietnamiti cambogiani) a essere annientati con il napalm e le bombe al fosforo, furono quelli che popolavano la lunga linea di confine col Vietnam. Questo avveniva molto prima della comparsa di Kampuchea Democratica, guidata da Pol Pot e dai suoi cani fedeli. Tanto per iniziare quello che sar il genocidio del popolo cambogiano perpetrato dai Khmer rossi, questo bel disastro fu opera degli americani..

Curiosit culinarie. Dal cavolo al cappone, la tavola nei Promessi Sposi, povera ma gi anticipa alcune tradizioni della cucina lombarda (e italiana). Naturalmente non manca la polenta, che nei Promessi sposi una polenta bigia cio grigiastra. But Allardyce and Everton are not winning and have not done so with any regularity. Allardyce has overseen four wins in the last 14 matches and one of those was against a Stoke side reduced to 10 men for an hour. Allardyce has almost spent much of the past few weeks talking about how the season is over and he is eyeing next season, which would suggest upcoming matches are actually the ideal time to experiment and assess other players within the squad..